Tartarughe di terra maschio o femmina - Disegno con due tartarughe (maschio e femmina) che si tengono sul ciglio di una nave come nel film Titanic

Il sesso delle Tartarughe di terra: Maschio o Femmina? Scoprilo in 5 punti

5 min

Premessa sul sesso delle Tartarughe di Terra

Nel disegno qui sopra, c’è una coppia felice: la bella e avvenente tartaruga femmina, con la chioma fluente e il rossetto è insieme al signor Testudo, tutto impettito, che la tiene con le sue forti braccia. Quando disegniamo in stile “cartoon” antropizziamo gli animali, attribuendo loro caratteristiche prettamente umane, come i capelli o le mani. In natura, però, la differenza fra maschi e femmine non è molto evidente, però ci sono alcuni caratteri che ti possono aiutare a determinare il sesso della tartaruga.

È importante? Sì, perché se hai più tartarughe di terra, uno squilibrio fra maschi e femmine può creare problemi di convivenza. Il rituale del corteggiamento, infatti, è piuttosto aggressivo, con graffi e morsi da parte del maschio: se le femmine sono in numero inferiore, la competizione è tale da rendere i maschi ancora più violenti e assillanti. È per questo che gli esperti consigliano sempre di tenere tartarughe femmina in numero molto maggiore. Si consiglia di avere almeno il triplo di femmine rispetto ai maschi e spesso può essere utile tenere i due sessi in terrari separati (qui l’articolo su “Habitat ideale per Tartarughe di Terra: i 7 elementi” ).

ENTRA a far parte del nostro GRUPPO Facebook sulle TARTARUGHE DI TERRA

Guide Esclusive e Consigli di Esperti
Notifica delle pubblicazioni del nostro Super-Blog

Prima di passare ai 5 punti per riconoscere il sesso delle tartarughe di terra, due premesse importanti:

  • è difficilissimo capire se la tartaruga di terra è maschio o femmina quando è molto giovane. Il dimorfismo sessuale, ovvero i caratteri che distinguono il maschio dalla femmina, compaiono solo all’avvicinarsi della maturità sessuale, fra il 4° e il 10° anno di età. Per sapere se mettere il fiocco azzurro o il fiocco rosa fuori dal terrario, insomma, dovrai attendere almeno qualche anno.
  • Le tartarughe di terra si dividono in numerosissime specie, ciascuna con le proprie peculiarità. Le indicazioni che seguono sono abbastanza trasversali, ma vanno particolarmente bene per le Testudo mediterranee, tipiche delle nostre aree.

Quindi, come capire se la Tartaruga di Terra è maschio o femmina?

1- Osserva la coda della tartaruga di terra

La coda è il sistema più facile e immediato per capire se la tua tartaruga di terra è maschio o femmina. La testudo maschio ha generalmente una coda lunga e robusta, con una sorta di sperone sulla punta. La femmina, invece, ha una codina appena accennata e arrotondata. Come mai? Perché la coda nasconde gli organi riproduttivi e la cloaca del maschio deve raggiungere quella della femmina. La cloaca (nome poco invitante) è il buchino da cui fuoriescono i bisogni della tartaruga. La cloaca, posta sulla coda, ospita anche gli organi sessuali. Nella femmina di tartaruga, la cloaca ha una forma a stella ed è alla base della coda, mentre nel maschio ha una forma a fessura e si trova oltre la metà.

C’è poi un altro segno, un po’più nascosto. Nel maschio, gli scuti immediatamente sopra la coda si incurvano verso il basso. Nella femmina, invece, gli scuti sopracaudali rimangono in linea con il resto del carapace.

2 – Controlla la concavità del piastrone

Il piastrone è la parte di guscio che sta a contatto con il terreno. In molte specie, tra cui le diffusissime Testudo, i maschi hanno spesso una concavità lungo la linea longitudinale, ben visibile. Se la tartaruga di terra è giovane, puoi sentire questa concavità passandoci delicatamente sopra il dito. La femmina, invece, è perfettamente piatta, oppure leggermente bombata verso l’esterno.

Le ragioni di questa differenza sono dovute alla riproduzione. Il maschio, infatti, ha questa concavità per non scivolare durante l’accoppiamento, mentre monta sulla sua partner. La femmina, invece, ha un piastrone piatto o convesso in modo da avere uno spazio maggiore per le uova.

3 – Controlla la V sul piastrone

Questo aspetto è evidente solo se hai l’occhio allenato, oppure se confronti due esemplari di sesso opposto. Siccome la tartaruga maschio ha una coda grossa e robusta, il piastrone, per fargli spazio, si apre in una sorta di V molto larga. La femmina, invece, ha una V molto più stretta e definita.

4 – Compara le dimensioni delle tartarughe terrestri

Se hai due esemplari della stessa età, le cui dimensioni sono vistosamente differenti, sei davanti a un maschio e una femmina. Il maschio di tartaruga è più piccolo della femmina. Io, per esempio, ho alcune Testudo Hermanni, specie tipica dell’Italia, con età superiore ai 40 anni: le femmine raggiungono quasi i 20 centimetri in età adulta, mentre il più grande dei maschi non supera i 16 centimetri.

Questo sistema per riconoscere il sesso delle tartarughe di terra è piuttosto efficacie per le Testudo Hermanni, ma ha un grosso limite: funziona solo se hai tartarughe della stessa età da confrontare.

Questa regola, poi, non vale sempre. Le stupende Testudo Marginata, tipiche della Sardegna, seguono leggi evolutive diverse: il maschio può essere anche sensibilmente più grande della femmina. Nel caso delle Tartarughe Marginata, però, c’è un altro segno per riconoscere il sesso delle tartarughe: il gonnellino del maschio è molto più grande e allungato di quello femminile. Insomma, il gonnellino è segno di virilità, fra le tartarughe Marginata.

5 – Guarda gli occhi e la testa della tartaruga

Questo aspetto è più complesso da osservare, ma in linea di massima la testa dei maschi è più grande e allungata di quella delle femmine, che hanno un musino più corto e arrotondato.

Un carattere distintivo che trovo affascinante, invece, riguarda le bellissime tartarughe Terrapene, tartarughe esotiche dagli incredibili colori: il maschio ha gli occhi di un colore rosso brillante, mentre la femmina ha l’iride marroncina.

5 + 1 – Controlla le unghie, ma solo per le tartarughe acquatiche

Spesso si crede che le tartarughe di terra maschio abbiano unghie anteriori più lunghe, ma questo in realtà vale solo per le specie acquatiche. Le loro zampe anteriori, infatti, hanno unghie visibilmente più lunghe rispetto alle femmine. Per quanto riguarda le tartarughe terrestri, le unghie sono ugualmente sviluppate, usate per scavare e per la danza dell’accoppiamento.

Può capitare che un carattere sia meno evidente di un altro: metti insieme i cinque punti che abbiamo visto insieme e potrai capire il sesso della tartaruga di terra con una certa precisione.

Bene, siamo giunti al termine del nostro articolo su come riconoscere se le tartarughe di terra sono maschio o femmina, se hai dubbi scrivici nei commenti qui sotto.

Noi ci vediamo martedì prossimo. Ciao.

AMI IL BRICOLAGE?

Costruisci la tua Casetta in Legno per Tartarughe di Terra 

Esclusiva Guida Gratuita Blitzen

RICEVI LA GUIDA GRATUITA

*Rispettiamo la Tua Privacy e siamo conformi al nuovo Decreto Europeo GDPR per la Tutela dei Dati Privati

 

Ti potrebbe interessare:

alberto blitzen
ARCHITETTO

Sono un architetto e studio l’ambiente degli animali. Ho abitato fra i boschi della Francia, le sabbie del Medio Oriente, i canali di Venezia e le luci di Parigi, per poi tornare all’ovile.

L’ovile è sulle bellissime colline del lago di Garda, in mezzo a castelli, fiabe e cipressi. Da qui racconto storie e faccio disegni su gatti, cani, misteri, leggende, ricci e pipistrelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.